Contributi per associazioni

geldscheine

banconote Immagine da Alexas_Fotos / Pixabay

Nel limite della proprie possibilità finanziarie, il Comune di Nalles stanzia contributi ad associazioni ed enti che svolgono attività senza scopo di lucro e per il bene della comunità in uno dei seguenti settori:

•    attività per la salute;

•    attività culturali, educative e formative;

•    attività sportive, ricreative e di tempo libero;

•    protezione civile, tutela dell'ambiente e del paesaggio;

•    in materia di culto;

•    agevolazione di attività utili all'economia 


Contributo ordinario 

I contributi ordinari possono essere concessi ad associazioni per le loro attività ordinarie e programmate nel corso dell'anno. Le richieste di contributo per l'anno in questione devono essere presentate entro il 30 giugno dell'anno in corso.


Allegati:

•    - Relazione sulle attività dell'anno precedente;

•    - Relazione sui conti dell'anno precedente;

•    - Programma delle attività previste per l'anno di riferimento;

•    - Piano di finanziamento (bilancio preventivo) per l'anno in corso;

•    Statuto e atto costitutivo (se non già depositato)


Contributi una tantum e contributi in conto capitale

Contributi per spese o investimenti una tantum (acquisizione di attività). 

Le richieste di contributo per l'anno in questione devono essere presentate entro il 30 settembre dell'anno precedente.


Allegati:

•    - Descrizione dello scopo e dell'uso dei investimenti e delle ragioni che giustificano l'acquisto o l'intervento 

•    - Rapporto di cassa 

•    - Stima dei costi 

•    - piano di finanziamento

•    Statuto e atto di fondazione (se non già depositati);


È necessario presentare le ricevute delle fatture per i costi totali riconosciuti al momento della concessione del contributo. Se solo una parte delle attività o degli investimenti viene realizzata o documentata, verrà erogato un importo proporzionalmente inferiore a quello originariamente previsto.


L'Amministrazione comunale ricorda che, nei casi previsti dalla legge (spese d’investimento, spese per formazione ecc.), la S.V. è obbligata di richiedere e indicare il Codice unico di progetto (CUP).


Il CUP deve, laddove applicabile, essere riportato sulla documentazione di spesa (in particolare sulle fatture).


Domande presentate dopo la predetta scadenza non potranno più essere accettate e prese in considerazione, fatte salve eccezioni debitamente motivabili!

Tutta l'amministrazione

Risultati : 0